Feel Florence, app per il turismo sostenibile

Firenze

Un mese di sperimentazione per arrivare sugli store il primo luglio, a disposizione di turisti e cittadini che vorranno scoprire e visitare in modo sostenibile Firenze e i comuni dell’ambito. Dopo lo stop legato all’emergenza Coronavirus parte la fase di beta testing della app Feel Florence, sviluppata dal Comune di Firenze per promuovere un nuovo turismo sostenibile, governare i flussi e avvicinare i visitatori alle esperienze locali, ma anche per offrire al cittadino uno strumento per rimanere aggiornato su eventi e iniziative.

Dal primo luglio Feel Florence sarà quindi disponibile per tutti sugli store, e dalla stessa data nascerà anche il nuovo portale ad hoc, che andrà a sostituire l’attuale firenzeturismo.it, con una nuova interfaccia analoga a quella della app.

“Il progetto per realizzare la app e il portale web ufficiali del turismo di area metropolitana fiorentina – ha spiegato l’assessore al Turismo del Comune di Firenze, Cecilia Del Re – era partito nella fase precedente all’emergenza con l’obiettivo di utilizzare questi nuovi strumenti digitali e i big data per delocalizzare i flussi turistici e promuovere un nuovo modello sostenibile di approccio al territorio. Questi strumenti di counting delle presenze e orientamento del visitatore verso zone meno affollate della città assumono oggi una funzione altrettanto attuale in un’ottica anti-assembramento. Una app pensata per un nuovo turismo sostenibile in città e nell’ambito fiorentino, per un turista disposto a impegnarsi nel rispetto delle buone regole di comportamento della campagna #EnjoyRespectFirenze”.

Sono essenzialmente due gli strumenti della app: da un lato, un’impostazione che punta sul suggerimento di nuovi percorsi ed esperienze in grado di guidare il turista anche al di fuori dei luoghi più battuti dai flussi turistici; dall’altro, tramite l’analisi dei dati, la rilevazione in tempo reale delle presenze in determinate zone della città, che consente di avvisare il turista, attraverso un alert, di quali siano in quel momento le aree più congestionate e quali invece senza eccessivo affollamento.

Essendo finanziato con fondi Pon Metro Asse 1 agenda digitale 2014-2020, il sistema è pensato per avere una presenza di contenuti proposti da enti del territorio della provincia di Firenze, ma anche per avere poi un’integrazione con Visit Tuscany.