Pollini_banner

Formazione turismo esperienziale, bando della Puglia

Schermata 2023-11-20 alle 11.06.13

Migliorare le capacità professionali degli operatori del turismo, qualificare le loro competenze in materia di turismo esperienziale e consolidare l’attenzione sulle tematiche della sostenibilità ambientale. Sono le finalità principali dell’Avviso pubblicato dalla Regione Puglia “Progettazione e realizzazione di corsi di formazione per operatori di turismo esperienziale”.

Pertanto sino al 18 dicembre 2023 gli organismi di formazione regionali pubblici e privati, quali Enti formativi accreditati, Università pugliesi e Its Regionale della Puglia, potranno presentare i propri progetti formativi volti a qualificare le competenze di professionisti quali addetti all’incoming e all’accoglienza, all’intermediazione, ai trasporti e ai servizi per il turismo, guide turistiche e ambientali, accompagnatori turistici.

I corsi potranno, però, rivolgersi anche a disoccupati in grado di documentare esperienze professionali pregresse in ambito turistico. Saranno oggetto di valutazione gli accordi partenariali con imprese turistiche o strutture ricettive operanti in Puglia che prevedono l’attivazione di un contratto di lavoro per partecipanti inattivi.

Gli interventi sono finanziati dal Fondo sperimentale per la Formazione turistica esperienziale assegnato alla Regione Puglia con decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri, ministero per il Sud e la Coesione territoriale, di concerto con il ministero del Turismo, a valere su risorse del Fsc 2014-2020. Alla Puglia sono stati assegnati 350mila euro, e l’obiettivo è garantire la formazione di circa 70 operatori del territorio. Le istanze dovranno essere presentate sull’apposita piattaforma online della Regione entro le ore 12 del prossimo 18 dicembre.

“Coniugare formazione e turismo significa dare centralità sia al lavoro dei nostri operatori che ai turisti che desiderano vivere esperienze immersive e attente alla sostenibilità – ha detto l’assessore al Turismo della Regione Puglia, Gianfranco Lopane -. Le carenze di personale nel turismo e di professionalità formate per le esigenze del mercato possono trovare, in questa iniziativa, una risposta per creare progetti utili a migliorare le competenze, ma anche per stimolare l’occupazione. Uno strumento che trae maggior valore dal dialogo tra soggetti formativi e imprese”.