Banner_cleanAir

Real estate italiano: il boom degli investimenti alberghieri

Santa Lucia_01 (1) (003)01 (2) (003)

È il mercato alberghiero, insieme al segmento degli uffici, il motore dell’andamento del real estate italiano. A sottolinearlo il report di chiusura dell’anno di Ipi che evidenzia come lo scorso anno si sia chiuso con investimenti superiori ai 12,2 miliardi di euro, cifra che rappresenta una crescita di circa 40 punti percentuali sull’anno precedente e di circa il 25% rispetto alla media degli ultimi cinque anni.

Il settore degli hotel, che negli anni precedenti rappresentava uno share del 10% sul totale degli investimenti, registra, per Ipi, un record di volumi complessivi pari a circa 3,2 miliardi. “Al di là dell’atipicità di due operazioni concluse – sottolinea il report di Ipi – il comparto ha evidenziato una forte dinamicità, segno dell’attrattività dell’asset sul mercato internazionale”. Alcune operazioni in pipeline – spiegano da Cbre a Il Sole 24 Ore -, che hanno registrato già la firma di accordi preliminari, fanno prevedere che l’anno appena iniziato sarà ugualmente positivo: “Ipotizziamo – dicono – il superamento dei 2 miliardi di euro per un settore che resta il privilegiato dagli investitori internazionali”.