Riccione: turismo esperienziale sul modello trentino

Gabicce

Nuove forme di turismo esperienziale sono allo studio in Federalberghi Riccione, che si ispira al modello trentino. In collaborazione con Iscom Emilia-Romagna e con il supporto di Eburt, ha così organizzato un seminario di marketing turistico del territorio sul tema ‘Escursionismo e trekking per catturare nuovi clienti’. All’incontro hanno partecipato oltre 40 albergatori di Riccione accomunati dall’interesse e dalla curiosità per la tematica.

“L’idea del seminario è partita dall’articolo pubblicato su Turismo d’Italia di dicembre, dedicato a progetti e idee per reinterpretare l’offerta montana e adeguarla ai nuovi desideri degli ospiti – spiega Rodolfo Albicocco, presidente di Federalberghi Riccione -, prendendo spunto dall’intervista al presidente di Federalberghi Trentino, Giovanni Battaiola, e dal progetto Club Dolomiti Walking Hotel. Abbiamo così pensato di approfondire l’argomento tramite un seminario dedicato agli albergatori appassionati del territorio e interessati a questo nuovo target di turisti amanti del trekking, per realizzare proposte mirate e con l’obiettivo di destagionalizzare”.

Dopo l’apertura dei lavori da parte del presidente Albicocco per inquadrare la tematica, il programma è proseguito con l’approfondimento della case history su Dolomiti Walking Hotel, a cura di Monica Basile, marketing & research manager di Federalberghi Trentino: “Tramite questo progetto il turista esperienziale può vivere un’avventura coinvolgente di scoperta di un sito Unesco come quello delle Dolomiti. Tra i punti di forza del progetto, lo sviluppo di vere relazioni interpersonali tra clienti e con gli albergatori durante le escursioni: in molti casi gli ospiti decidono poi di prenotare tutti insieme l’anno successivo durante la stessa settimana per rivivere l’esperienza”. Un modello consono alle idee innovative dell’associazione romagnola: “Da tempo abbiamo l’intenzione di allargare l’offerta mare all’entroterra – illustra Rodolfo Albicocco -. In meno di un’ora si arriva a 1500 metri di altezza, alle spalle di Riccione. La ricchezza del territorio è completa, e gli albergatori, da sempre, amano familiarizzare con la clientela, essere partecipi a ogni momento della loro vacanza”.