Un futuro nel ricettivo per l’Ottagono Ca’ Roman nella Laguna

Ottagono Ca' Roman

L’Ottagono Ca’ Roman, nella Laguna di Venezia, passa nelle mani dell’imprenditore marchigiano Tablino Campanelli, che investirà 425mila euro per il restauro delle fortificazioni e l’avvio di una struttura ricettiva.

È il risultato definitivo del bando di gara lanciato dall’Agenzia del Demanio – Valore Paese Fari.

Per i prossimi 50 anni, grazie all’iniziativa che mira al recupero e alla valorizzazione dei fari e degli edifici costieri attraverso il coinvolgimento di investitori privati, l’isolotto ospiterà il progetto “Residenza dei capitani”. Oltre a strutture removibili per gli ospiti, l’Ottagono ospiterà anche un centro servizi con un bar e uno spazio espositivo aperto a tutti.

Al termine del bando di gara, della quarta edizione del progetto Valore Paese – Fari, la piccola isola veneziana fortificata appartenente al sistema difensivo dei “cinque ottagoni” aveva ricevuto tre offerte.