Banner-7Stars-hotelmag-03 (3)

Trenitalia partner di Grandi Giardini Italiani

Grandi Giardini

Collaborazione nel segno del turismo leisure fra Trenitalia e Grandi Giardini Italiani.

La partnership tra il vettore nazionale ferroviario e l’impresa culturale ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio naturalistico dell’Italia, in particolare dei giardini e orti botanici. Dei 134 Grandi Giardini Italiani, 22 sono raggiungibili con treni regionali o Frecce e distano non oltre 2 km dalle stazioni ferroviarie più vicine: Isola Bella e Parco Pallavicino a Stresa; Villa Ormond a Sanremo, Villa Grock a Imperia, i Giardini di Villa della Pergola a Alassio, Villa Durazzo Pallavicini a Genova Pegli e Villa Durazzo a S. Margherita; Villa Necchi Campiglio e Orto Botanico di Brera a Milano; Parco delle Terme di Levico; Giardino Giusti a Verona e Orto Botanico a Padova; Giardino di Boboli e Giardino Bardini a Firenze; Giardino di Palazzo Colonna a Roma, Giardini Vaticani, Villa d’Este a Tivoli, Ville Pontificie a Castel Gandolfo; Reggia di Caserta, Orto botanico a Palermo e a Catania e Giardino di Casa Pennisi ad Acireale.

Con circa 8 milioni di visitatori l’anno, questi giardini sono protagonisti del travel book Trenitalia, il terzo dopo quelli dedicati ai borghi e al mare.

L’accordo contempla anche iniziative congiunte di promozione turistica e marketing territoriale, oltre a uno scambio di visibilità sui rispettivi canali di comunicazione.

Inoltre, Grandi Giardini Italiani si è promosso per la prima volta in assoluto al Wtm 2018 di Londra, rappresentando più di 130 giardini in 14 regioni italiane. Fondato nel 1997 dall’inglese Judith Wade, specializzata in turismo green.