2401_TdI_B_SA Gaggia e Sigep_980x200

Veneto: sostegno alle imprese del ricettivo con due bandi per il turismo

Cortina dolomiti-lodge-alverà

Bandi per circa 17 milioni e mezzo destinati al settore del turismo, in particolare alle imprese del settore ricettivo. È la nuova iniziativa della Regione Veneto.

Il primo bando ha l’obiettivo di promuovere e sostenere investimenti nel sistema ricettivo turistico per favorire la rigenerazione e l’innovazione delle imprese, puntando alla valorizzazione turistica del territorio. In particolare, gli interventi sono finalizzati a innovare le imprese del comparto turistico ricettivo, supportandone la maggior accessibilità, lo sviluppo tecnologico, la transizione digitale ed ecologica, innovando servizi e prodotti anche attraverso investimenti in cybersecurity, intelligenza artificiale, domotica, utilizzo di fonti energetiche alternative.

La dotazione finanziaria è pari a 15 milioni di euro, di cui 6 milioni per imprese insediate nei Comuni montani e i rimanenti 9 milioni a quelle insediate nel resto dei Comuni. Il bando aprirà il 25 gennaio, sino all’11 aprile 2024.

Il secondo bando ha l’obiettivo di sostenere l’organizzazione dell’offerta turistica delle destinazioni turistiche venete e delle loro imprese sul digitale attraverso la loro evoluzione in “Smart Tourism Destination”, destinazioni nelle quali i vari attori territoriali, con il coordinamento della rispettiva Organizzazione di Gestione delle Destinazioni (Ogd), facilitano l’accesso al turismo e ai prodotti per l’ospitalità, servizi, spazi ed esperienze, attraverso soluzioni innovative basate sull’Ict, rendendo il turismo sostenibile e accessibile.

L’importo messo a bando è di 2,5 milioni di euro. L’apertura dei termini è prevista il 18 gennaio, sino al 16 maggio 2024.

“L’innovazione del ricettivo è una delle leve di crescita del turismo veneto, che nel corso del 2023 ha vissuto un nuovo boom di presenze e di pernottamenti – ha sottolineato l’assessore regionale a Turismo, Agricoltura e Fondi Ue, Federico Caner -. Per continuare a mantenere e per tentare di migliorare i record è necessario continuare a lavorare in maniera puntuale, sostenendo le aziende. Investire nell’innovazione di un settore forte quale è il turismo in Veneto, è uno degli assi strategici. Siamo accanto ai nostri operatori e vogliamo continuare a dare loro tutti gli strumenti necessari a renderli ancora più competitivi in un campo che richiede di essere davvero sempre all’altezza delle aspettative di tutte le categorie di turisti”.