2401_TdI_B_SA Gaggia e Sigep_980x200

Trapani prepara la candidatura Unesco

Sicilia Trapani

La provincia di Trapani punta alla candidatura Unesco. È con questo obiettivo che la Camera di commercio, in collaborazione con Unioncamere Sicilia e Logos, danno vita a una convention sul turismo trasversale, dal titolo “Aspettando il solstizio d’inverno”, per riunire tutti gli stakeholder ed esplorare insieme la possibilità di una strategia unitaria finalizzata a individuare il percorso migliore per candidare l’intera provincia.

Tra i protagonisti della convention del 15-16 dicembre, il presidente di Federalberghi Trapani, Antonio Marino, autore del libro “Guida al diritto pubblico e privato nel turismo”, insieme a Saverio Panzica (esperto in legislazione, marketing e qualità dei servizi turistici), presentato nel corso del meeting. Presenti, inoltre, il presidente nazionale e regionale della Fiavet, Giuseppe Ciminnisi, la presidente del Distretto turistico Sicilia occidentale, Rosalia D’Alì, il presidente di Airgest (aeroporto di Trapani Birgi), Salvatore Ombra, l’esperto internazionale di candidature Unesco, Giorgio Andrian.

L’ente camerale, pensando agli strumenti più idonei a valorizzare i propri territori in funzione dell’allungamento della stagione turistica, sta valutando di affidare la redazione di uno studio di fattibilità con cui analizzare i diversi percorsi di candidatura, in accordo con imprese, operatori e amministrazioni pubbliche.

È intanto iniziato il lavoro per costruire una filiera ricettiva aperta tutto l’anno. Il primo appuntamento per testare l’organizzazione di un sistema turistico integrato sarà il 2025, con “Sicilia meta europea dell’enogastronomia” e “Agrigento capitale della Cultura”, occasioni per il territorio trapanese di presentarsi alla stampa estera e nazionale.