2401_TdI_B_SA Gaggia e Sigep_980x200

La spesa degli stranieri in Italia: nasce il Nexi Tourism & Incoming Watch

Schermata 2023-12-05 alle 16.07.07

Valorizzare le informazioni e i dati sul turismo in Italia per rafforzarne la conoscenza e promuoverne lo sviluppo mediante coerenti decisioni di policy. È lo scopo del protocollo d’Intesa siglato dal ministero del Turismo con Nexi e Nomisma, che darà vita a Nexi Tourism & Incoming Watch, un osservatorio che verrà progettato, sviluppato e implementato per fotografare il contributo che il turismo e la cultura possono apportare al Sistema Paese attraverso una analisi dei comportamenti di pagamento con carta dei turisti stranieri.

La collaborazione farà leva sul patrimonio e l’esperienza della paytech italiana e sulle capacità di analisi integrata e know how della società di studi settoriali e territoriali.

Dal primo Osservatorio emerge come i tre Paesi più rappresentati sul nostro territorio siano gli Stati Uniti, la Francia e la Germania, i cui turisti fanno registrare volumi di spesa più alta rispetto ad altri mercati. Le categorie merceologiche in cui spendono di più i visitatori provenienti da questi tre Paesi sono quelle alberghiere e della ristorazione. Dall’analisi dei dati emerge, inoltre, che la spesa dei turisti stranieri rappresenta più del 10% del totale delle transazioni nella maggior parte delle province, con picchi a Venezia (29,1%), Siena (20,2%) e Firenze (19,9%).

Il protocollo d’intesa permetterà di valorizzare il patrimonio conoscitivo e dei dati innovativi a disposizione di Nexi, rafforzando così la conoscenza del fenomeno turistico e fornendo ai policymaker uno strumento per supportare decisioni di policy coerenti con evidenze statistiche di analisi dei flussi turistici, in linea con gli obiettivi del Piano strategico di sviluppo del turismo 2023-2027.

“L’analisi e l’elaborazione dei dati è fondamentale non solo per monitorare lo stato di salute del settore – ha sottolineato il ministro del Turismo, Daniela Santanchè -, ma anche per sviluppare e mettere a terra politiche per la filiera turistica sempre più rispondenti alle richieste e ai cambiamenti continui”.

“In collaborazione con il ministero del Turismo – ha aggiunto Paolo Bertoluzzo, ceo di Nexi Group – metteremo a disposizione delle istituzioni e di tutti gli attori del sistema il nostro Nexi Tourism & Incoming Watch, affinché possa contribuire a rafforzare un settore fondamentale come quello del turismo”.