Decreto “semplificazioni”: le nuove misure fiscali

Reception campanello

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto legge “misure urgenti in materia di semplificazioni fiscali, tesoreria dello Stato e ulteriori disposizioni finanziarie e sociali”, attraverso cui il Governo intende alleggerire il carico burocratico su cittadini e imprese. 

Di seguito alcune delle disposizioni fiscali contenute nel dl.   

Liquidazioni periodiche IvaViene differito il termine per la trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle liquidazioni periodiche Iva del secondo trimestre. A seguito della modifica, la comunicazione dei dati relativi al secondo trimestre deve essere effettuata entro il 30 settembre di ciascun anno, anziché entro il 16 settembre.   

Imposta di soggiornoLimitatamente agli anni di imposta 2020 e 2021, viene differito dal 30 giugno al 30 settembre 2022 il termine per la presentazione della dichiarazione.

Determinazione base imponibile Irap Sono apportate modifiche, e le nuove disposizioni trovano applicazione a partire dal periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto-legge. In base alla nuova formulazione, è ammesso in deduzione il costo complessivo per il personale dipendente con contratto a tempo indeterminato. La deduzione è altresì ammessa, nei limiti del 70% del costo complessivamente sostenuto, per ogni lavoratore stagionale impiegato per almeno 120 giorni per 2 periodi d’imposta, a decorrere dal secondo contratto stipulato con lo stesso datore di lavoro nell’arco temporale di 2 anni a partire dalla cessazione del precedente contratto.

EsterometroSono escluse dall’obbligo di trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate le operazioni di importo non superiore a 5mila euro relative ad acquisti di beni e servizi non rilevanti territorialmente ai fini Iva in Italia. Pertanto non si deve compilare l’esterometro per le operazioni per cui è stata emessa una bolletta doganale, per quelle per cui è stata emessa ricevuta o fattura elettronica mediante il Sistema di Interscambio; – per le singole operazioni transfrontaliere di importo inferiore a 5mila euro. La trasmissione telematica deve essere effettuata trimestralmente entro la fine del mese successivo al trimestre di riferimento.