Turismo in crescita a Napoli, più pernottamenti nelle strutture ricettive

Napoli_2

Napoli attrae più turisti e aumenta i pernottamenti. Dopo il boom di presenze del primo weekend di maggio, quando in città si sono contate oltre 97mila presenze, sono stati circa 110mila i visitatori nei giorni del ponte del 2 giugno, con un incremento di notti trascorse nelle strutture ricettive.

“Napoli piace e ne beneficia sinergicamente l’intero indotto – ha commentato l’assessora al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli, Teresa Armato -. Non è un turismo mordi e fuggi: le strutture ricettive ora registrano permanenze anche di 4 notti rispetto alle 2,7 del 2019. Inoltre, stanno arrivando molti italiani e stranieri, con una forte presenza di europei”.

Si evidenzia anche un abbassamento dell’età media dei turisti, con un numero più elevato di giovani nei musei e luoghi d’arte, come le Catacombe o il tesoro di San Gennaro, attratti anche dalla ristorazione e dall’artigianato.

“Per rendere il settore sempre più strategico – ha aggiunto Armato -, nel nuovo bilancio di previsione abbiamo mantenuto l’impegno di investire il 30% della tassa di soggiorno per il turismo, 3milioni e 600 mila euro”.