A SIA Hospitality Design l’ospitalità si connette con la natura

SIA 2022_Mostra Glamping The Ne[s]t_Paolo Scoglio_Progetto 1

Le forme architettoniche dell’ospitalità e dell’outdoor dialogano con la natura in modalità nuove, simbiotiche e reversibili per accogliere una dimensione di turismo che si è fatta esigente e sempre più interconnessa con lo spazio circostante e con la sfera digitale. Una dimensione in cui si sfumano i confini tra lavoro e viaggio, tra iperconnessione e relax, in un nuovo equilibrio umano e naturale. Questo nuovo modo di abitare i luoghi sarà al centro della Mostra Glamping “The Ne[s]t”, il progetto di SIA Hospitality Design che racconterà l’evoluzione della vacanza open air. Un segmento del turismo italiano sempre più apprezzato e che da quest’anno farà parte della proposta espositiva di SIA, nel solco del recente accordo stipulato tra Faita-FederCamping e Italian Exhibition Group.

La manifestazione dedicata al mondo dell’hotellerie, in calendario dal 12 al 14 ottobre in Fiera a Rimini, in contemporanea con TTG Travel Experience e SUN Beach&Outdoor Style, oltre che a Superfaces e Ibe, si prepara quindi a ispirare operatori turistici e designer.

Per assecondare i nuovi bisogni e comportamenti dei viaggiatori, i luoghi destinati all’ospitalità devono entrare in simbiosi con la natura attraverso ‘architetture intelligenti’: spazi modulari e modificabili nel tempo, facili da installare e disinstallare, a impronta zero sul territorio. Questa la proposta del progetto ‘The Ne[s]t’, dell’architetto Paolo Scoglio, che esporrà strutture integrate nell’ambiente naturale e connesse a ecosistemi digitali alimentati da fonti rinnovabili. Il progetto verrà presentato nell’evento “Micro-Ospitalità in Natura. Architetture intelligenti e reversibili per viaggiatori nomadi”, all’interno del palinsesto di seminari e conferenze che si alterneranno nella Design Arena e nella Camping Arena durante i tre giorni di fiera.

La voglia di aria aperta porta a una riprogettazione di giardini e spazi outdoor, come spiegherà il paesaggista Davide Giorgi nel talk “Supernatura per l’hospitality. Lo stile conquista gli spazi verdi”, ma sarà un tema caldo anche per l’interior design, su cui interverrà l’architetto Gianpietro Sacchi nel convegno “Surfing Disruption: cavalcare l’onda del nuovo turismo innovando spazi e servizi per i viaggiatori del presente e del futuro”.