Delta e American riportano i turisti Usa a Venezia

Venezia Palazzo Ducale

I turisti americani tornano a Venezia sulle ali dei vettori statunitensi.

Delta Air Lines ha ripreso a collegare nuovamente gli Usa a Venezia. Il 6 maggio, infatti, la compagnia aerea ha ricominciato a operare il volo non-stop da New York, a cui si aggiungerà quello da Atlanta, dal 26 maggio.

“I legami tra Venezia, la sua regione e gli Stati Uniti sono forti – ha sottolineato Nicolas Ferri, vp Europe, Middle East, Africa and India di Delta -. L’Italia è sempre stata una delle destinazioni europee più popolari per i nostri passeggeri, e questa tendenza sembra destinata a continuare quest’estate. I dati delle prenotazioni sono veramente positivi e i nostri voli daranno una spinta all’economia locale, portando migliaia di visitatori in Italia dagli Usa”.

E dopo oltre due anni di sospensione, un volo American proveniente da Philadelphia è atterrato il 6 maggio all’aeroporto Marco Polo, segnando il ripristino del collegamento non-stop stagionale e giornaliero della compagnia, che verrà operato sino al 29 ottobre.

“Venezia è sempre stata una destinazione molto richiesta dai nostri passeggeri che viaggiano in Europa”, ha rimarcato Tom Lattig, managing director sales Europe, Middle East and Asia di American Airlines.

Prima della pandemia, gli States erano il più grande mercato inbound tra i viaggiatori internazionali di Venezia, con quasi 850mila presenze nel 2019, secondo i dati del Comune.

“La ripresa dei voli costituisce una tappa importante del recupero progressivo dei voli sul nostro aeroporto – ha affermato Camillo Bozzolo, direttore commerciale aviation Gruppo Save -, e in particolare della riattivazione dei collegamenti con il Nord America”.