Mice: CbItalia e Enit lanciano il progetto Italian Knowledge Leaders

unnamed (1)

Nasce Italian Knowledge Leaders, progetto creato da CbItalia e Enit con l’obiettivo di assegnare alle eccellenze italiane in ambito accademico e scientifico il riconoscimento quali ambasciatori del capitale intellettuale del nostro Paese, per la qualità e per la continuità del loro impegno anche ai fini di accrescere il numero di convegni internazionali di prestigio che si svolgono in Italia.

Italian Knowledge Leaders cercherà di far emergere anche nuovi leader intellettuali, incoraggiandoli e supportandoli in una maggiore attività a livello internazionale per contribuire alla promozione dell’Italia come ‘destinazione del sapere’ e del futuro.

Il nuovo progetto intende avviare un percorso che metta a sistema il supporto strutturato delle istituzioni Italiane, delle destinazioni e delle aziende private operanti nella meeting industry a favore dei knowledge leader italiani, e prevede un accompagnamento ai processi di candidatura dei grandi congressi internazionali, in particolare quelli associativi, che costituiscono un settore trainante nella promozione e nello sviluppo delle ‘knowledge destinations’ (nazioni, città o regioni), grazie all’impatto economico, sociale e culturale.

“Un’economia ad alto tasso di conoscenza, basata su concetti di capitale intellettuale, creatività e scienza è sempre più un fattore strategico per la crescita di un numero sempre maggiore di settori industriali e per la promozione delle destinazioni – afferma Carlotta Ferrari, presidente CbItalia -. Non è un caso che le destinazioni più strutturate stiano già lavorando affinché i loro modelli di sviluppo economico prevedano un maggior coinvolgimento della comunità accademica, delle università e dei centri di ricerca e sviluppo, con l’obiettivo di supportare e favorire l’innovazione, la collaborazione in campo scientifico e la crescita di nuovo business digitale e creativo in modo da dare un valore aggiunto alla propria offerta”.