2401_TdI_B_SA Gaggia e Sigep_980x200

Venezia: maxi-piano di riqualificazione da 82 milioni

Venezia_-_Ponte_di_Rialto

Scatta il Piano React-Eu, che assegna a Venezia investimenti per 82 milioni di euro. La Giunta comunale ha approvato, su proposta del sindaco Luigi Brugnaro, un piano operativo di interventi programmati nell’ambito del Pon Metro 2014-2020, con risorse addizionali destinate all’Italia dallo strumento europeo React-Eu “assistenza alla ripresa per la coesione e i territori d’Europa”, al fine di promuovere il superamento degli effetti della crisi nel contesto della pandemia di Covid-19 e delle sue conseguenze sociali, e preparare una ripresa verde, digitale e resiliente dell’economia.

“Gli interventi – spiega Brugnaro – spaziano dalla sicurezza al recupero di edifici comunali per consegnarli alle attività sociali, dalle bonifiche al completamento di tratti di piste ciclabili, che consentiranno di potenziare la mobilità lenta, dagli investimenti su nuovi mezzi di trasporto pubblico a idrogeno a un programma di tutela dell’ambiente e dei parchi. Venezia investe nel suo futuro, anche come Capitale mondiale della Sostenibilità”.

Un totale di 18 progetti e interventi, a ognuno dei quali spetta uno specifico stanziamento.

Il “9° progetto”, in particolare, riguarda il monitoraggio e il controllo flussi con il sistema di Prenotazione della Città. Un piano da 2,5 milioni di euro che prenderà vita attraverso alcune macroazioni quali: Progettazione, sviluppo e integrazione del software di gestione per il dialogo tra il sistema di prenotazione e sistema di controllo accessi (varchi) e per l’analisi e pubblicazione dati in Smart Control Room; Acquisizione e installazione di sistemi di controllo degli accessi alla città e posa in opera delle relative infrastrutture hardware; Mappatura e selezione delle zone oggetto di intervento; Estensione del sistema di videosorveglianza comunale mediante l’acquisizione di nuove telecamere per il controllo continuo degli accessi.

Con il “16° intervento” si punterà a una Venezia più green, con meno Co2, attraverso la riqualificazione delle aree verdi e dei parchi, grazie a un investimento di 3,7 milioni di euro euro. L’intervento include l’ampliamento del Bosco di Mestre, la riforestazione di aree marginali, l’incremento della componente arborea e arbustiva delle aree verdi e della viabilità urbana e la tutela e valorizzazione della biodiversità tramite interventi di miglioramento forestali degli habitat protetti del sito Natura 2000 Bosco di Carpenedo e delle altre aree forestali del Bosco di Mestre. L’operazione prevede anche la riqualificazione dei parchi cittadini.

Infine, con il “18° intervento” verranno investiti 780mila euro per il Vetro artistico di Murano, con uno piano di ecosostenibilità, innovazione e miglioramento dei processi produttivi. Nello specifico, sono previsti interventi su un percorso che caratterizzi la realtà produttiva della ‘fornasa’ muranese per proseguire con la ricerca e lo sviluppo di composizioni alternative innovative ed ecosostenibili, con la collaborazione delle aziende.