Kalea Plus_980x200_

Aiuti per 200 milioni alla ricettività. Bocca, Federalberghi: “Ossigeno per il sistema”

Vaimm sviluppo

“Apprendere che la Commissione europea ha derogato al regime degli aiuti di Stato e ha autorizzato l’utilizzo dei 200 milioni di euro a sostegno delle strutture ricettive messe in ginocchio dalla pandemia, è musica per le nostre orecchie. Si tratta di una misura che investe in pieno le imprese del comparto, così duramente provate dal diffondersi del virus e dalle inevitabili restrizioni che hanno costretto le nostre città a chiudere per un lungo periodo. Siamo grati al ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, che già a metà agosto aveva avanzato a Bruxelles la richiesta di deroga per le nostre imprese. Il ministro ha mostrato grande determinazione nel voler sostenere aziende come le nostre che, paradossalmente, erano state escluse da interventi diretti”. Questo il commento del presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, rilasciato all’Ansa, in merito alla decisione della Commissione europea sul tema degli aiuti al sistema ricettivo.

“Sicuramente si tratta di una boccata di ossigeno che ridarà linfa al mondo della ricettività – ha aggiunto Bocca – e renderà più sostenibile la pianificazione nel nostro settore per le stagioni a venire”.