Credito d’imposta canoni locazione: le disposizioni dell’Agenzia delle Entrate

LOUNGE TURIN PALACE ORIZZONTALE

L’Agenzia delle Entrate, in risposta a uno specifico interpello, si è pronunciata in merito ai requisiti richiesti per accedere al credito di imposta sui canoni di locazione e affitto d’azienda, introdotto dall’articolo 28 del decreto rilancio n. 34 del 2020.

Quest’ultimo stabilisce che i soggetti locatari esercenti attività economica possono usufruire del credito d’imposta “a condizione che abbiano subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi nel mese di riferimento di almeno il 50% rispetto allo stesso mese del periodo d’imposta precedente”.

Il credito di imposta spetta anche in assenza del requisito relativo alla perdita di fatturato per i soggetti che hanno iniziato l’attività a partire dal 1° gennaio 2019 nonché per i soggetti che, a far data dall’insorgenza dell’evento calamitoso, hanno il domicilio fiscale o la sede operativa nel territorio di comuni colpiti dai predetti eventi i cui stati di emergenza erano ancora in atto alla data di dichiarazione dello stato di emergenza da Covid-19.