BANNER_980x200px_BMTxTTG

Bernabò Bocca: “Pasqua persa, ma prepariamoci bene all’estate”

bocca

“La Pasqua ormai è persa, ma il turismo italiano deve arrivare pronto alla sfida dell’estate e non farsi “superare” dai rivali. Le armi sono quelle note: vaccinazioni a tutti coloro che sono a contatto con il pubblico, green pass che dimostrino l’avvenuta vaccinazione o il tampone negativo, e poi basta pessimismo ma messaggi positivi”. È il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, ad affermarlo in un’intervista all’Ansa, che prosegue: “Dopo un lungo anno tutto di chiusure non bisogna spostare la luce in fondo al tunnel di altri mesi, perché, alla fine, l’imprenditore getta la spugna”.

Nei giorni scorsi, in una serie di webinair con i rappresentanti italiani del Parlamento europeo, è stato chiesto che l’Italia spinga sul fronte dei passaporti vaccinali o green pass. “I nostri diretti competitor stanno già lavorando – sottolinea Bocca -. Vediamo, in particolare, la Grecia molto aggressiva: hanno fatto le isole Covid free, e dal 14 maggio si potrà andare se si ha il tampone. Dobbiamo dare segnali forti alla clientela su cosa stiamo facendo per prepararci e che cosa potranno fare venendo in Italia, cercando di dare segnali positivi”.

Secondo il presidente degli albergatori – come riporta Ansa -, la soluzione è “essere realistici basandosi su dati scientifici senza fare previsioni a chi la spara più grossa o più paurosa. Fanno male non solo alle persone, ma anche alle aziende e all’immagine dell’Italia che certo non è da meno della Grecia o di altri Paesi del Mediterraneo”.

Dal punto di vista delle prenotazioni stanno arrivando le prime dai clienti italiani. “Ci dicono però – rivela Bocca – che gli stranieri hanno molta voglia di venire in Italia, ma vogliono sapere cosa succederà nel nostro Paese con i contagi e soprattutto se potranno venire. L’America dice che per fine giugno avrà vaccinato tutti, l’Inghilterra sta correndo: per noi questi due mercati sono importantissimi. Verrà tutta gente vaccinata e quindi accogliamoli con i tappeti rossi e soprattutto facciamoci trovare pronti. Secondo me, accelerando sui vaccini, le prenotazioni anche last minute arriveranno. Inoltre gli alberghi sono posti sicuri, sin dall’inizio delle crisi”.

E in merito alle isole Covid-free, il presidente di Federalberghi sostiene che “se vaccinassimo tutti gli abitanti e dicessimo che Capri è Covid free, Ischia oppure l’Elba o Ponza, i turisti farebbero a gara per venire da tutto il mondo. E in questo momento abbiamo anche l’intera Sardegna con pochi contagi… Cominciamo a lavorare sulle isole”.