BANNER_980x200px_BMTxTTG

Istituito il Ministero del Turismo. “Risposta concreta alle istanze di Federalberghi”

CDM Draghi

Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 26 febbraio, ha approvato un decreto-legge che riordina le attribuzioni dei ministeri.

Uno degli assi portanti del decreto riguarda l’istituzione del Ministero del Turismo, che avrà il compito di curare la programmazione, il coordinamento e la promozione delle politiche turistiche nazionali, i rapporti con le regioni e i progetti di sviluppo del settore turistico, le relazioni con l’Unione europea e internazionali in materia di turismo, fatte salve le competenze del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, e i rapporti con le associazioni di categoria e le imprese turistiche e con le associazioni dei consumatori.

Allo stesso Ministero saranno trasferite le funzioni in materia di turismo sin qui esercitate dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, che assumerà la nuova denominazione di Ministero della Cultura.

L’istituzione di un Ministero del Turismo con portafoglio risponde concretamente alle istanze di Federalberghi, che, durante la fase di formazione del nuovo Governo, aveva chiesto pubblicamente l’avvio di “un processo che conduca in tempi brevi a una revisione del modello di governance, inserendo il turismo tra le materie attribuite alla competenza concorrente tra Stato e Regioni e affidando la regia delle politiche nazionali a un Ministero con competenze specifiche e dotato di adeguate risorse”.

Foto: Consiglio dei Ministri, galleria fotografica governo.it