Roadmap Hotrec per ricostruire il settore dell’ospitalità

UE

Hotrec e Effat invitano l’Ue e gli stati membri a seguire una serie di misure proposte per rimettere di nuovo in pista il settore l’ospitalità. Le parti sociali si impegnano a cooperare in diverse azioni congiunte, con l’obiettivo di preparare il comparto alle sfide future.

La crisi del Covid-19 sta mettendo a rischio la sopravvivenza delle imprese, e sono in gioco milioni di posti di lavoro. Per rispondere alla crisi, le parti sociali presentano, in occasione della riunione plenaria settoriale europea, una dichiarazione congiunta sulle misure a breve e lungo termine necessarie per ricostruire il settore dell’ospitalità.

La roadmap sottolinea la necessità, a breve termine, di fare pieno uso di tutti gli strumenti che possono supportare la redditività delle imprese (ad es. sgravi sul canone di locazione, compensazione della perdita di fatturato, sussidi salariali, allentamento delle tasse e dei contributi sociali) e di garantire il mantenimento dei posti di lavoro (ad esempio, accordi sul tempo ridotto, regimi di sostegno al reddito). “Tali misure dovrebbero essere ulteriormente estese – riporta, inoltre, una nota Hotrec -, per aiutare a salvare quanti più posti di lavoro possibili ed evitare licenziamenti di massa. Inoltre, le aziende devono seguire rigorosamente i protocolli di salute e sicurezza, in modo che dipendenti e consumatori si sentano al sicuro. Infine, sono fondamentali un’ulteriore armonizzazione tra le frontiere e una semplificazione delle restrizioni ai viaggi, in modo che sia possibile la pianificazione degli stessi”.

Sul lungo termine, invece, le parti sociali chiedono che il turismo ricettivo sia incluso tra le massime priorità nei piani nazionali di ripresa, “poiché – sottolinea l’associazione ombrello europea di hotel, ristoranti e caffè – soltanto in questo modo il settore sarà in grado di muoversi verso un futuro più resiliente, che preveda sviluppi digitali e sostenibili, miglioramento e riqualificazione”.

“Il settore dell’ospitalità deve essere ricostruito – ha commentato Marie Audren, direttore generale di Hotrec -. Le parti sociali si impegnano ad agire per aiutare le aziende a sopravvivere, a mantenere il maggior numero di posti di lavoro possibile e ad aiutare il settore a intraprendere un’era più sostenibile e digitale”.