#torniamoaviaggiare, la campagna di TTG. Bernabò Bocca: “Dobbiamo tornare a fare il nostro lavoro”

#torniamoaviaggiare

TTG Italia si fa portavoce delle esigenze di un mondo che da sempre rappresenta e a fianco del quale ha sempre lavorato, lanciando la campagna #torniamoaviaggiare. “Non proponiamo soluzioni. Non è il nostro ruolo, quello compete alle autorità e al Governo, ma vogliamo dire con forza che è necessario uscire dalla logica emergenziale – spiega TTG Italia -. È tempo che vengano messe in atto procedure che rendano più agevole spostarsi, senza rinunciare alla sicurezza sanitaria, ma anche senza bloccare ‘sine die’ la possibilità di viaggiare. Con questa campagna andremo sul nostro sito e sul giornale, sui social e ovunque ci si possa far sentire”.

Tra le tante dichiarazioni sinora giunte a sostegno della campagna #torniamoaviaggiare messa in campo da TTG, anche l’intervento di Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi: “Il tema della chiusura è già di per sé una fortissima contraddizione nel nostro mondo. L’accoglienza proprio non si concilia con l’impossibilità di dare ospitalità. Si può dire quindi che a causa della pandemia noi imprenditori della ricettività abbiamo vissuto una lacerazione, sia in termini materiali e pratici, per la oggettiva mancanza di liquidità,  sia in termini di ruolo: siamo stati impossibilitati a fare il nostro lavoro da tutti i punti di vista. Mai come ora dobbiamo tornare a farlo, nei tempi e nei modi più consoni alle circostanze. Tornare a viaggiare si può e si deve, con le dovute cautele”.

Bocca, inoltre, aggiunge: “Dobbiamo proteggere il naturale senso di vitalità che il viaggio rappresenta per tutti ma anche il controllo su qualsiasi rischio. Sarebbe utile a mio avviso stemperare l’allarme laddove è in eccesso, continuando a lavorare e ad immaginare nelle strutture ricettive sistemi di sicurezza sempre più adeguati alle circostanze”.

E sull’importanza della destinazione Italia, il presidente di Federalberghi sottolinea, nel proprio messaggio di adesione alla campagna #torniamoaviaggiare: “Lancerei un messaggio di un’Italia come Paese sicuro, poi lavorerei su una promozione e su offerte molto più studiate. La speranza è che ci sia equilibrio tra ciò che i comitati scientifici e la politica decideranno e il naturale evolversi dei nostri essenziali processi economici, di cui il turismo è parte trainante”.