Rivista-online-TTG-980x200px

Hotrec e Effat invocano provvedimenti per l’occupazione e per la salute dei dipendenti

Hotrec Washing-hands

Le parti sociali del settore Horeca europeo raccomandano alle aziende e ai dipendenti di rispettare tutte le misure di salute e sicurezza e di agire in modo responsabile, e invitano le autorità pubbliche a prendere misure di sostegno durante e dopo l’epidemia di Covid-19.

È l’esortazione di Hotrec, l’associazione ombrello europea di cui fa parte Federalberghi, unitamente a Effat, la federazione europea dei sindacati alimentari, agricoli e del turismo, alla luce di un’epidemia che sta avendo un forte impatto negativo sul settore dell’ospitalità.

“Gli Stati membri e le aziende dovrebbero agire in modo responsabile e seguire le raccomandazioni ufficiali dell’Oms e dei funzionari nazionali per garantire la salute e la sicurezza dei dipendenti e degli ospiti nel settore dei viaggi e del turismo”, ha commentato Jens Zimmer Christensen, presidente di Hotrec.

“Le aziende dovrebbero sviluppare piani ad hoc per i casi sospetti di Covid-19 nelle loro sedi – ha aggiunto Kristjan Bragason, segretario generale dell’Effat – e dovrebbero cercare di trovare soluzioni, in stretta collaborazione con i lavoratori e i loro rappresentanti, per affrontare qualsiasi impatto temporaneo sull’occupazione, con l’obiettivo di evitare licenziamenti e riduzioni di posti di lavoro”.

Lavarsi le mani regolarmente; usare alcool a mano; tossire e starnutire nel gomito; evitare strette di mano e abbracci; superfici regolarmente pulite che vengono toccate spesso. Queste sono alcune delle regole d’oro raccomandate dalle autorità pubbliche e dalle parti sociali per limitare la diffusione del virus, ribadisce la nota congiunta. A ciò si aggiunge il consiglio ai lavoratori di contattare a distanza i servizi sanitari e i loro datori di lavoro (ad esempio per telefono), se sospettano di poter essere infettati e quindi di rimanere a casa sino a quando la situazione non sarà chiarita.

Hotrec e Effat, infine, invitano i governi a fornire sostegno alle imprese e ai lavoratori per far fronte all’impatto sull’occupazione e sulle imprese, ad es. con agevolazioni fiscali, prestiti di liquidità a breve o medio termine, lavoro temporaneo a breve termine, e sollecitano l’Ue a facilitare gli aiuti di Stato. Le parti sociali si sono, inoltre, dichiarate propense a lavorare insieme per trovare soluzioni a favore dell’occupazione nel settore Horeca.