Banner-7Stars-hotelmag-03 (3)

Al via il Piano strategico FutouRoma 2019 > 2025

Futouroma_d0

Presentati al Convention Center La Nuvola i risultati di FutouRoma, il percorso partecipato e condiviso per la definizione del nuovo Piano Strategico del Turismo per Roma 2019>2025, che nasce dalla volontà di governare e gestire il fenomeno turistico, definendo quali sono le attività che ciascun soggetto, pubblico o privato, deve fare.

Partita a giugno di quest’anno, l’elaborazione del Piano, presentato da Josep Ejarque, founder e ceo di FTourism&Marketing, pone come prioritaria, per la prima volta per Roma Capitale, la definizione condivisa di strategie per consolidare la posizione della città tra le prime 3 destinazioni europee e tra le prime 15 a livello mondiale, gestendo i flussi senza subirli passivamente e tracciando modalità ottimali di fruizione e promozione di offerta turistica.

“Con FutouRoma – ha affermato la sindaca Virginia Raggi – rilanciamo il presente e il futuro di Roma riscrivendo una storia insieme a tutti gli operatori del settore turistico, agli imprenditori romani e alle università. Iniziamo a fare sistema, perché, per rilanciare Roma, servono le energie di tutti. FutouRoma è il frutto della volontà di condividere con tutta la filiera esigenze e proposte, affinché città e cittadini possano realmente beneficiare dell’indotto che proviene da un turismo sostenibile e di qualità”.

Roma desidera continuare a essere una destinazione turistica faro nel contesto internazionale, ha detto Ejarque, “desidera adeguare la sua offerta e il modello di destinazione per evitare l’overtourism – ha puntualizzato -, generare redditività in modo sostenibile, assicurare la sostenibilità del suo patrimonio materiale e immateriale, coniugare cittadinanza e turismo e incrementare la percezione di Roma come città innovativa e contemporanea”.

Tre le azioni già preventivate e confermate dagli esiti di FutouRoma da concretizzare immediatamente: la creazione di un marchio made in Roma a garanzia della qualità dell’offerta, l’istituzione di una task force di Polizia turistica, interamente dedicata alla tutela di legalità di settore e sicurezza del visitatore, e la creazione di una Dmo per la cooperazione di tutti gli stakeholder di settore. “Roma lavora per Roma – ha aggiunto Carlo Cafarotti, assessore allo Sviluppo economico, al Turismo e al Lavoro di Roma Capitale -: la filiera professionale, istituzionale, accademica ha collaborato per delineare la profilazione di un turismo sostenibile e di qualità, di cui possano beneficiare tutti”

L’incremento degli investimenti e il coordinamento del tessuto imprenditoriale di settore, di concerto con Roma Capitale, sarà un’altra key fondamentale da connettere alla promozione e alle strategie di marketing presenti nel piano.

L’implementazione del sito web, turismoroma.it, e il rilascio dell’applicazione mobile Discover Roma/Cosa fare a Roma, rappresenteranno un compendio ai programmi Welcome to Rome (accoglienza mirata per congressisti) e Roma Pass il cui potenziamento è un obiettivo primario del piano.