banner

A SIA 2019 la presentazione del “Manuale per l’albergo empatico”

unnamed (4)

Quello che è sostenibile diventa garanzia di miglioramento: rispettando i criteri di sostenibilità si viaggerà verso condizioni di vita migliori”. È questo il concetto sostanziale che ha ispirato il futurologo Thomas Bialas, esperto in tema di ospitalità, nella stesura del “Manuale per l’albergo empatico”, realizzato in collaborazione con Federalberghi e con il Centro di Formazione Management del terziario, che sarà presentato durante Sia Hospitality Design 2019, alla Fiera di Rimini.

Il volume sarà presentato al pubblico in occasione di un seminario organizzato dal Comitato Nazionale Giovani Albergatori, con la partecipazione dell’autore, il 10 ottobre in Sala Ravezzi 2. Ai partecipanti sarà consegnata una copia del manuale. Tutti i soci del sistema Federalberghi potranno riceverlo in formato ebook facendone richiesta alla propria associazione territoriale.

Il manuale contiene anche alcune check list per l’autodiagnosi aziendale e una rassegna di buone prassi messe in atto da alberghi di tutto il mondo, utili agli addetti ai lavori per stimolare attività innovative nel campo della sostenibilità. Il testo invita, inoltre, a rivoluzionare il proprio approccio sull’argomento: non si è di fronte al solito viaggio nel riciclo, al riuso o risparmio energetico. Vi è una definizione istituzionale dello sviluppo sostenibile, identificato come un processo di cambiamento che rende coerenti le azioni di sfruttamento delle risorse, gli investimenti, l’orientamento dello sviluppo tecnologico e i cambiamenti istituzionali di un Paese “con i bisogni futuri oltre che con gli attuali”.

Ma al di là dei tecnicismi, sostiene Bialas, “l’albergatore deve diventare “empatico”, entrare in stretto contatto con i suoi clienti/ospiti, condivendone le emozioni e le sensazioni, diventando il tramite per un benessere generale, integrato con lo stesso territorio e con le realtà in cui l’albergo è radicato”.

“È un libro visionario sul mondo dell’ospitalità – commenta il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca -, che offre mille stimoli e idee da sperimentare nel proprio albergo. Non ci troviamo di fronte a un trattato convenzionale, bensì in un contesto ricco di suggerimenti per la vita quotidiana di ogni albergo nella ricerca di un criterio sostenibile e futuribile. Non va sfogliato come un manuale per tecnici, ma come un racconto a più capitoli di ciò che l’universo sostenibile è in grado di garantirci per il futuro”.