Banner-7Stars-hotelmag-03 (3)

Destination wedding: gli inglesi preferiscono l’Italia

arco1

L’Italia è la prima destinazione internazionale per i matrimoni dei britannici. Motivo per cui Enit partecipa, per il terzo anno, al National Wedding Show di Londra con uno stand condiviso da 5 regioni: Friuli Venezia Giulia, Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria. Tra le attività collaterali, anche la sponsorizzazione del centro fieristico Excel e dei treni Dlr e l’organizzazione di eventi di networking con operatori e stampa di settore.

Secondo l’indagine DwItaly 2018, condotta dal Centro Studi Turistici di Firenze per Convention Bureau Italia, lo scorso anno le coppie straniere sono arrivate in prevalenza proprio dalla Gran Bretagna, rappresentando il 28,1% del totale. Seguono: Stati Uniti (21,9%), Australia (9,4%), Germania (5,5%) e Canada (4,5%). La regione preferita è la Toscana (30,9%), quindi Lombardia, Campania, Veneto e Lazio; in ascesa Puglia e Sicilia.

Il destination wedding in Italia è caratterizzato da una formula che include il matrimonio celebrato in hotel di lusso, prevalentemente in estate, con rito religioso o simbolico.

Su Turismo d’Italia n.44 di Aprile 2019, sfogliabile online,  un ampio servizio dedicato ai Matrimoni in Italia