banner

Turisti italiani in viaggio. Prosegue il trend positivo

Palazzo_Carignano,_17th_century_façade

Supera i 7 milioni la cifra degli italiani in viaggio durante il periodo della festività del 1° novembre. Un dato positivo, che ha fatto segnare una crescita rispetto al corrispondente periodo del 2016, e sull’onda della positiva performance dell’estate.

“Per consolidare questo trend sono necessari interventi e strategie mirate, a sostegno degli investimenti in uno dei pochi comparti che si distingue per la capacità di creare reddito e posti di lavoro”, ha affermato il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, commentando l’indagine previsionale realizzata dalla federazione con il supporto di Acs Marketing Solutions.

Secondo la ricerca, il 90,7 per enti degli italiani in viaggio per il ponte del 1° novembre ha scelto l’Italia come meta, mentre l’8,1 per cento si è recato all’estero, trascorrendo 3,2 notti fuori casa e generando un giro d’affari di circa 1,96 miliardi di euro (1,81 miliardi nel 2016). Per coloro che hanno deciso di restare in Italia, la montagna ha costituito la destinazione preferita, seguita dalle città d’arte, dalle località di mare, dalle zone termali e dai laghi.

Quanto alla modalità di scelta della vacanza, si è rivelato sempre più consistente l’uso dei social media e della rete, con un significativo incremento del numero di persone che prenotano la vacanza rivolgendosi direttamente alla struttura ricettiva.