banner

Le nuove frontiere del business travel

Quali saranno i megatrend del business travel nel 2016?  A questo tema è stato dedicato un webinar organizzato da Carlson Wagonlit Italia dal quale sono emerse le principali tendenze che orienteranno il comparto:

  1. Analisi predittiva e Smart Data: non si parlerà più di Big Data ma di Smart Data, ossia di quella parte di dati davvero utili da analizzare.
  2. Voli low-cost a lungo raggio: sono ormai una realtà e nuovi vettori entreranno a operare anche in Europa.
  3. Low-cost nei principali hub aeroportuali: le compagnie low cost stanno sviluppando la propria presenza negli scali principali in Europa e anche in Italia si assisterà a un ulteriore consolidamento/sviluppo di capacità.
  4. Aeroporti sempre più affollati: non sono previste nuove importanti infrastrutture aeroportuali in Europa, che di conseguenza registreranno volumi di traffico sempre maggiori e tempi più lunghi per il check-in e i controlli. Il fast track diventerà quindi un must per i business traveller.
  5. Hotellerie: fine del parity rate: in seguito all’intervento normativo che ha messo fine al parity rate gli hotel potranno offrire tariffe più aggressive.
  6. Treni ad alta velocità: si abbasseranno ancora i tempi di percorrenza e il servizio sarà esteso anche a nuove stazioni (per esempio Italo a Milano Centrale). I treni veloci diventeranno sempre più competitivi, anche se mediamente più costosi.
  7. Consumerizzazione del business travel: continua la tendenza dei viaggiatori a cercare strumenti user-friendly per organizzare i propri viaggi personali, come i meta search engine.
  8. Sharing Economy in crescita, ma sul fronte dell’accommodation non sono ancora stati risolti i nodi relativi alla sicurezza (qualità della struttura e tracciabilità del viaggiatore) che è sempre più importante in ambito corporate.